Arsenal-Tottenham, la storia recente dice “gol”

In Premier League è subito tempo di scontri diretti al vertice. Il Liverpool a punteggio pieno dopo due giornata attende ad Anfield il Manchester United, mentre all’Emirates Stadium c’è uno dei tanti derby di Londra, quello tra Arsenal e Tottenham, che negli ultimi anni ha sempre regalato gol e spettacolo.

LIVERPOOL – MANCHESTER UNITED
Il Liverpool ha vinto le prime due partite della Premier League di questa stagione che unite alle due vittorie con cui ha terminato lo scorso campionato fanno quattro successi di fila. Riusciranno i reds ad eguagliare il record di cinque vittorie consecutive in Premier League che mancano ormai dal 2009? Forse no perché il prossimo avversario è di quelli difficili da battere, il Manchester United, di ben altra pasta rispetto a Stoke City ed Aston Villa. Il Liverpool deve sempre fare a meno dell’attaccante Suarez squalificato, e ha perso per infortunio anche Kolo Tourè che aveva dato un contributo decisivo nelle prime due partite in cui i reds non hanno subito nemmeno un gol. Al centro della difesa tornerà Skrtel che è però reduce da un infortunio e non è al top della condizione fisica. Nel complesso il Manchester United, che pare abbia definitivamente convinto Rooney a restare, ha una squadra più esperta ad affrontare scontri diretti di questo tipo, e anche più forte. La doppia chance esterna secondo il Mister è da alternare al “gol”.

Le probabili formazioni:
Liverpool: Mignolet; Johnson, Skrtel, Agger, Enrique; Lucas, Gerrard, Henderson; Aspas, Coutinho; Sturridge
Manchester United: De Gea; Jones, Ferdinand, Vidic, Evra; Carrick, Cleverley; Valencia, Rooney, Welbeck; Van Persie.

Pronostici: Gol (1.60, Paddypower), X2 doppia chance (1.48)

ARSENAL – TOTTENHAM
Arsenal e Tottenham hanno passato un’estate opposta. Wenger ha fatto pochissime operazioni di mercato e ha mantenuto la stessa squadra titolare dell’anno scorso, dall’altra parte Villas Boas a causa dell’addio di Gareth Bale che ha scelto il Real Madrid ha dovuto un po’ rivoluzionare la sua squadra. Via Caulker, Parker, Dempsey e Huddlestone, sono arrivati Chiriches, Capoue, Paulinho, Soldado, Lamela e Chadli. Si tratta di giocatori fortissimi che fanno del Tottenham una delle principali antagoniste di Chelsa, Manchester United e Manchester City, ma non sarà facile per Villas Boas ripartire da zero. In questa partita ad esempio l’Arsenal parte leggermente favorito perché avrà una squadra che gioca a memoria sotto i dettami dell’allenatore Wenger, il Tottenham avendo troppi nuovi giocatori punterà di più sulle giocate personali e questo potrebbe alla lunga essere un problema. Le assenze di Vermaelen, Podolski, Arteta e Oxlade-Chamberlain non aiutano però l’Arsenal e così la scelta migliore sembra essere il “gol” che si è sempre verificato negli ultimi sei precedenti tra le due squadre contando anche le sfide del White Hart Lane. Negli ultimi anni all’Emirates ci sono sempre stati risultati clamorosi: 4-4, 3-0, 2-3, 5-2 e ancora 5-2.

Le probabili formazioni:
Arsenal: Szczesny; Koscielny, Sagna, Mertesacker, Monreal; Wilshere, Ramsey, Cazorla; Rosicky, Walcott, Giroud.
Tottenham: Lloris; Walker, Vertonghen, Dawson, Rose; Townsend, Dembele, Capoue, Paulinho, Chadli; Soldado.

Pronostico: Gol (1.52, Paddypower)

IL RADDOPPIO DEL MISTER:
Liverpool – Manchester United X2 doppia chance, Arsenal – Tottenham Gol. Quota totale: 2.24 (Paddypower).